Menu

Casa del Cinema di Roma fino al 17 aprile ospita la 12° edizione di ITALIADOC

9 marzo 2018 - Cultura ed Eventi

Di: redazione

Dopo il primo appuntamento in cui si è celebrata la grandissima Sandra Milo, ha ufficialmente preso il via la 12° edizione della rassegna ItaliaDoc, curata  e promossa da Maurizio Di Rienzo, ed ospitata nella prestigiosa sede della Casa del Cinema di Villa Borghese a Roma, fino al 17 aprile prossimo. Protagonisti di questo appuntamento 2018 sono alcuni dei più grandi protagonisti che hanno segnato il passo nel cinema,  nella creatività e nella cultura italiana, con appuntamenti ad hoc dedicati,  a cui si affiancheranno anche una serie di documentari che sottolinenano eventi, fenomeni e riti sociali della realtà odierna con protagonista il 2017.

Tra i personaggi che verranno omaggiati,  ci sarannno  Julian Schnabel, Giuseppe BertolucciMarco Ferreri, oltre ad uno speciale in cui si ripercorrerà l’intensa carriera musicale del compianto musicista partenopeo Pino Daniele. Un altro appuntamento verrà inoltre dedicato al racconto dell’attività e della vita, della malattia, nel racconto del giornalista Toni De Marchi.

Uno spazio celebrerà anche l’architetto di regime  Piero Portaluppi nel suo complicato e spesso contraddittorio percorso di vita ed attività, occasione che darà il via anche alla possibilità d’analisi di importanti fenomeni sociali come la crescita e l’affermazione dell’automobile ripercorrendo lo sviluppo ed il senso dei questo mezzo attraverso il tempo e le epoche storiche. Non mancherà anche una lunga riflessione sul terremoto che ha colpito l’Umbria e su come un evento devastante di tale portata possa portare un totale sconvolgimento nel modo di vivere secolare di una popolazione intera.

I film selezionati quest’anno verranno proiettati ogni martedì e giovedì (con l’eccezione de La cena di Toni che sarà in programma mercoledì 11 aprile) e replicati nelle successive domeniche.

Nel corso di ogni mese verranno quindi proiettati 8 documentari, integrati da 2 film previsti nella giornata evento di giovedì 15 marzo. Una giornata particolare quella del 15, in cui ItaliaDoc proporrà, in collaborazione con SNGCI, i due film premiati con il Nastro d’Argento durante la serata ufficiale dello scorso 1 marzoPino Daniele. Il tempo resterà di Giorgio Verdelli e La lucida follia di Marco Ferreri di Anselma Dell’Olio. Ad arricchire l’evento la presenza dei due registi prima delle rispettive proiezioni.

Il prossimo appuntamento di martedì 13 marzo è con Evviva Giuseppe di Stefano Consiglio, “un film che inquadrerà l’articolata personalità di un autore originalissimo e fratello ‘minore’ per eccellenza del nostro cinema (e oltre): Giuseppe Bertolucci”.

Seguirà poi la già citata giornata evento del 15 marzo e di seguito, martedì 27 marzo  Con si darà il via alla serie dei documentari con  La botta grossa il regista Sandro Baldonied il suo focus sulla relatà umbra post sisma del 2016.

I’m in love with my car di Michele Mellara e Alessandro Rossi (giovedì 29 marzo) ci permetterà di fare un viaggio nel tempo di 120 anni,  e ritornare all’invenzione dell’automobile. Un momento storico destinato a segnare trasversalmente molte epoche successive ed ancora oggi sempre più protagonista e specchio degli usi e dei cambiamenti dei tempi. 

Happy winter di Giovanni Totaro, martedì 3 aprile, ci porterà nella bella sicilia, nel quotidiano della vita, nelle storie di vita condite di normalità e segreti dei bagnanti e della loro storia di un’estate nella splendida cornice della spiaggia di Mondello.

A concludere il percorso La cena di Toni di Elisabetta Pandimiglio, mercoledì 11 aprile, dedicata alla conoscenza della vita, delle sensazioni, della storia di un uomo attivo e vitale che colpito da una malattia invalidante, decide di non farsi vittima e di reagire invece “con spirito costruttivo, rendendo la sua casa luogo di cene esemplari”.

L’amatore, in programma martedì 17 aprile,  è un altro documentario fortemente voluto da Maria Mauti che ha voluto così ricordare il talento  dell’architetto di regime Piero Portaluppi, “inventivo personaggio che operò nel controverso ventennio fascista e nell’immediato dopoguerra“.

CASA DEL CINEMA

Spazio culturale di Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale

Gestione Zètema Progetto Cultura

Direzione Giorgio Gosetti

in collaborazione con Rai; Rai Cinema 01 distribution

INDIRIZZO Largo Marcello Mastroianni, 1

INFO tel. 060608 www.casadelcinema.it www.060608.it

INGRESSO GRATUITO