Menu

Teatro Sala Umberto a Roma – Dal 26 novembre 2017 al 15 aprile 2018, ore 11.00 la DOMENICA CLASSICA

22 novembre 2017 - Cultura ed Eventi

Di: redazione

 

L‘Associazione Suono e Immagine Onlus, in collaborazione con il Teatro Sala Umberto, presenta cinque matinée domenicali, cinque appuntamenti con la musica classica e cameristica. Si parte domenica prossima, 26 novembre fino al 15 aprile 2018, con un programma variegato che spazia dalla musica barocca alla Scuola Romana, da Mozart ai grandi innovatori dell’Opera, dal tardo periodo dei Lieder fino all’opera pianistica del Novecento.

La rassegna è organizzata dall’Associazione Suono e Immagine, costituita come Onlus nel 2009, che nasce a seguito delle ricerche artistiche del suo Presidente, Lorenzo Porta Del Lungo, con l’intento di riconoscere all’arte e, in questo caso, alla musica classica, un ruolo cruciale nel determinare l’arricchimento culturale ed una completa quanto più ricca e variegata crescita dell’individuo.  “Da qui è nata l’esigenza per il collettivo di costituire un’associazione di solidarietà sociale, per promuovere la divulgazione della musica e della cultura, attraverso iniziative artistico-culturali, di formazione pedagogica, prevenzione psicologica e di recupero ecologico e ambientale”.

Il progetto della Domenica Classica nasce sotto la direzione artistica di Lorenzo Porta Del Lungo, con lo scopo di aiutare la diffusione della cultura operistica, portando l’Opera anche a quel pubblico che finora non aveva mai avuto modo di saggiare le opere musicali. La domenica mattina è risultata così particolarmente congeniale a favorire l’afflusso di un pubblico eterogeneo, così come ad offrire un diverso punto di acolto ad appassionati e frequentatori.

PROGRAMMA

Domenica 26 novembre alle 11.00

La domenica classica parte con il concerto;  “D’ombra e di luce” che riporta il pubblico nella Roma di fine Seicento, con un giovane ensemble tutto al femminile “Giardino di Delizie”, composto da Lucia Adelaide Di Nicola (clavicembalo), Katarzyna Solecka (violino), Ewa Anna Augustynowicz (violino) e Cristina Vidoni (violoncello). Questa Triosonata, realizzata dal quartetto italo-polacco, celebra la tradizione barocca e la musica ricca e pomposa del tempo, portando il particolare punto di vista dell’incontro culturale fra le interpretazioni culturali di due diversi Paesi.

 

Domenica 21 gennaio 2018 alle 11.00

Il nuovo anno parte con Mozart all’insegna di una totale celebrazione della musica settecentesca con; Mozart in concerto e in quartetto. Marco Barbaresi (pianoforte) con Alauda Quartet, formato da Elena Cappelletti (violoncello), Mari Adachi (viola), Cristina Prats Costa e Milan Berginc (violino), rivisitano il concerto n°12, tema dedicato al figlio Johann Christian Bach, e il quartetto 17, ultimo dei sei quartetti del compositore austriaco dedicati a Joseph Haydn.

 

Domenica 11 febraio 2018 alle 11.00

Si celebra la fine del Settecento con; La nascita del canto europeo”, per fare un excurus nelle vite e tra le opere di alcuni fra i più grandi musicisti di fine secolo: Haendel, Glugk, Bellini e Rossini, saranno i protagonisti di questo febbraio 2018, dedicato ai 4 grandi artisti che hanno lasciato un’impronta indimenticabile nella cultura euopea e mondiale del Settecento, regalando opere immortali.

 

 Domenica 11 marzo 2018 alle 11.00

In scena “Lieder e Tablet”, un’opera che attraversa trasversalmente il mondo dei giovani ed il loro rapporto con il mondo della musica e con la storia tout court. Un soprano, un tenore e un pianoforte portano sul palco la narrazione che vede protagonisti una coppia di adolescenti e la loro scoperta della composizione musicale attraverso i Lieder.

Domenica 15 aprile 2018 alle 11.00

La Domenica Classica dedica il suo ultimo appuntamento alle suggestioni musicali a firma di Debussy e Ravel che celebrano; “Il suono del mare”. Si richiama così il connubio fra musica e natura, in cui la musica celebra e fortemente richiama la “voce” del mare e della natura, con suoni misteriosi che dialogano a tutto tondo proprio con l’essere umano, portandolo al profondo contatto con l’io interiore. Così l’artista è stato ispirato e così richiama il pubblico a ritrovare questo dialogo con la natura, riscoprendosi parte di un tutto più grande e componente interattivo con quanto è d’intorno e con i suoni della natura e del mondo.  

Teatro Sala Umberto

Via della Mercede 50, Roma

www.salaumberto.com

Biglietti (con prevendita)

Platea: 20,50 € (intero) – 16 € (ridotto)

Galleria: 13,50 € (intero) – 9,50 €(ridotto)

Scuola: 5 € (ogni 10 studenti uno gratis)

CARD per la classica: 5 concerti 50 €

Ridotto BIBLIOCARD – CRAL dopo lavoro – Over 65

Abbonati Sala Umberto sconto 30%

Platea: 14 €

Galleria: 10 €

Info e prenotazioni

Tel: 06 6794753

Mail: prenotazioni@salaumberto.com